No 5G

La vicenda della tecnologia 5G può apparire distante e distinta dalle questioni climatiche e ambientali. In realtà, essa rappresenta un nuovo fronte di disturbo degli equilibri ecosistemici, perseguito eludendo i doveri pubblici di protezione della salute e dell'ambiente e ignorando i principi di precauzione e di adeguatezza nella valutazione dei rischi.  Di conseguenza, anche le azioni No5G si basano sull'art. 2 Cost. e sugli artt. 833, 844, 949, 1171, 1172, 1173, 2043, 2050 e 2381, ult. c., Cod. civ.
Referenti:
Luca Saltalamacchia, Raffaele Cesari e Michele Macrì